Christian ed il belvedere di Anacapri negato: "Sono disabile, andrebbero solo rimossi quattro scalini"

Ventisei anni, ha scritto a Mattarella perché intervenga: ma alla lettera della Prefettura perché il Comune faccia tutto il possibile per rimuovere quella barriera architettonica, nulla è seguito

Christian Durso, foto Ansa

Il Quirinale ha risposto a Christian Durso, il 26enne disabile che si era rivolto al presidente Mattarella perché venga abolita la barriera architettonica che gli impedisce di arrivare al belvedere della Migliera, ad Anacapri.

Quattro scalini che lo separano da una vista mozzafiato, per cui la Prefettura di Napoli ha scritto al Comune chiedendo di "esperire ogni consentita iniziativa di sostegno" a favore delle richieste del ragazzo.

A distanza di due mesi – la lettera della Prefettura è arrivata lo scorso 12 dicembre – nulla pare essere però cambiato. Secondo Franco Cerrotta, sindaco di Anacapri, gli scalini "non potranno essere rimossi se non dopo che la sovrintendenza ai beni ambientali avrà approvato un percorso sicuro e alternativo a quello esistente".

Una passerella di legno sarebbe sufficiente, secondo Christian, eppure l'ipotesi pare non sia stata presa fin qui in considerazione. "E a dieci metri dal belvedere – è quanto il 26enne ha scritto a Mattarella – devo tornare indietro, sentendomi ogni volta sconfitto e deluso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento