Cessione Auchan, scontro lavoratori-azienda: in 200 trascorrono al notte nell'ipermercato

Protestano dipendenti diretti e quelli dell'indotto sull'improvvisa svolta riguardante la struttura di via Argine

Auchan di via Argine

È scontro, ormai, tra i lavoratori e azienda all'ipermercato Auchan di via Argine. L'annuncio della cessione della struttura ha portato circa 200 persone – tra dipendenti diretti e dell'indotto – a trascorrere la notte nei locali in attesa dell'incontro previsto inizialmente alle 10 di stamane e poi posticipato.

L'azienda: "Garantita continuità occupazionale"

L'azienda, perché questo avvenga, ha posto la condizione che i manifestanti liberassero la struttura. "I lavoratori – riferisce la segretaria generale della Filcams-Cgil della Campania, Luana Di Tuoro – non hanno alcuna intenzione di sciogliere il presidio. Siamo in attesa di un segnale dalla direzione aziendale per poter cominciare a discutere".

"Siamo oltremodo allarmati per la cessione avvenuta nottetempo dell'ipermercato Auchan di via Argine – protesta invece il segretario della Ugl Campania Gaetano Panico – In virtù della nostra massiccia presenza negli altri ipermercati della Campania, negli ultimi mesi abbiamo partecipato a tutti gli incontri nazionali di Auchan durante i quali erano emerse le criticità ma non ci era mai stata partecipata la volontà di cedere l'Ipermercato napoletano".

"Ci opponiamo pertanto a qualsivoglia chiusura – prosegue l'Ugl – e siamo pronti a scendere in campo assieme ai lavoratori che vorranno dare fiducia alla Ugl. La contemporanea cessione dei supermercati Coop a gruppi calabresi e campani sembra non essere frutto della casualità, a quanto pare la Gdo ha deciso di abbandonare questo questo territorio".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Si chiamava Pietro e aveva solo 16 anni: è lui la vittima dell'incidente di Casoria

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento