"Ciro Esposito? Dovrebbero resuscitarlo e arrestarlo": la provocazione

Paolo Chiariello scrive un messaggio provocatorio sul suo profilo facebook a proposito di come i media stiano quasi "rivalutando" la figura dell'uomo che potrebbe aver sparato a Ciro Esposito

“Secondo me dovrebbero arrestarlo Ciro Esposito. Resuscitarlo e arrestarlo”. Fa discutere l'intervento su facebook del giornalista di Sky Paolo Chiariello, che si è scagliato - in un messaggio dal contenuto evidentemente ironico - contro le polemiche sulle presunte coltellate ricevute da Daniele De Santis, una litania che sui media sta quasi dando l'impressione di sminuire le (presunte) colpe di chi ha sparato ad un 23enne, Ciro, causandogli prima 50 giorni di agonia e poi la morte.

“È una vergogna che sia morto senza manco poterlo arrestare – prosegue ironicamente il giornalista sul suo profilo privato – Quel bastardo era andato a Tor di Quinto ad accoltellare quel poverino di Daniele De Santis che ora rischia persino di perdere la memoria e dimenticare l'aggressione subita da quei bastardi tifosi del Napoli”. “Povero Gastone, lui lanciava solo bombe carta contro bus con donne e bambini napoletani – prosegue ancora polemicamente Chiariello – Dopo mesi di indagini gli inquirenti romani scoprono coltellate, sangue e chissà cos'altro”.

“Che vergogna questo paese di pulcinella – è la chiosa, qui senza ironia, del giornalista – E povera mamma di Ciro Esposito. Oramai essere napoletano è diventata una sorta di aggravante etnica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • Sesso nel cimitero di Acerra: "Senza rispetto in un luogo di dolore"

  • Fedeli afragolesi senza parole: le nuvole formano l'immagine del volto di Gesù

  • Nela e la battaglia contro il cancro: "Quando arriva non ti lascia più. Ho pensato al suicidio"

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento