Chiara, la ragazza segregata in casa, incontra la madre in ospedale

La madre non essendo più agli arresti domiciliari ha potuto incontrare la figlia anche se per poco tempo e alla presenza del personale sanitario dell'ospedale

La casa degli orrori

Chiara, la ragazza segregata dalla madre in casa al Vomero per ben otto anni, ha incontrato in ospedale la madre Rosa Sgargia, nel pronto soccorso psichiatrico del San Giovanni Bosco.

Come riportato dal Mattino, la madre non essendo più agli arresti domiciliari ha potuto incontrare la figlia anche se per poco tempo e alla presenza del personale sanitario dell'ospedale.

Chiara, malnutrita e ridotta in fin di vita dalla segregazione, è ora in ripresa come fanno sapere i medici che si dicono fiduciosi sul suo recupero fisico, mentre ovviamente ci vorrà del tempo per superare lo shock psicologico a cui è stata sottoposta in questi anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

Torna su
NapoliToday è in caricamento