Puntate anche su gare simulate di cani: scoperti 5 centri scommesse non autorizzati

I Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà 4 persone, gestori di altrettanti centri scommese di Grumo Nevano, Casavatore, Afragola e Casoria risultati privi delle necessarie autorizzazioni

Scommesse

Controlli in sale scommesse a opera dei carabinieri della compagnia di Casoria, insieme a personale della Siae di Afragola.

I militari hanno denunciato in stato di libertà 4 persone, gestori di altrettanti centri scommese di Grumo Nevano, Casavatore, Afragola e Casoria, dopo aver accertato che i centri erano sprovvisti delle previste autorizzazioni e che agevolavano e facilitavano la raccolta di puntate, la riscossione di poste e il pagamento di vincite.

I Carabinieri hanno inoltre scoperto che in questi centri si poteva scommettere anche su gare simulate di cani, mediante l’utilizzo di un terminale di gioco facente capo a un operatore privo di concessione sul territorio italiano.

I militari hanno messo sotto sequestro 2 monitor, un personal computer, una tv lcd utilizzata per la visione delle corse dei cani e 5 terminali di gioco “racingdogs” con lettore di banconote di tipologia totem e stampanti termiche integrate, messi a diretta disposizione dei clienti, oltre a numerose ricevute di scommesse e prospetti per scommesse sportive.

Il titolare 26enne di un bar di Arzano è stato invece denunciato per aver rimesso in funzione 5 slot machine già sottoposte a sequestro lo scorso 11 marzo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento