"Cavallo di ritorno" su un'auto rubata: 24enne viene arrestato

Nel corso di un appostamento i carabinieri di Marigliano hanno fermato il giovane per tentata estorsione

Nel corso di un appostamento i carabinieri di Marigliano hanno arrestato un 24enne per tentata estorsione con il metodo del cosiddetto “cavallo di ritorno”.

I militari lo hanno fermato dopo accertamenti e indagini partiti dalla denuncia di furto della Fiat Brava di un 20enne. Il giovane era stato derubato della vettura lasciata parcheggiata in via Pontecitra. Ma ai militari dell’arma la vittima aveva riferito che era stata chiamata per telefono e che gli era stata intimata la consegna di 2.000 euro per la restituzione del veicolo. Era poi stato fissato un appuntamento a Brusciano, nel corso del quale, solo dopo il pagamento della cifra, avrebbe avuto indicazioni per il recupero della vettura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento della consegna, i carabinieri hanno bloccato e arrestato il 24enne, ora nel carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento