Caos rifiuti: cava Giuliani finisce sotto sequestro

Il sito di Giugliano è stato oggetto di un blitz della polizia municipale che ha sequestrato anche cinque camion

Era stata individuata come un sito di stoccaggio dei rifiuti per fronteggiare la chiusura di una linea del termovalorizzatore di Acerra. Da questa mattina è stata però posta sotto sequestro. È successo a cava Giuliani, l'area nella periferia di Giugliano scelta come sito di stoccaggio. Ad apporre i sigilli sono stati gli agenti della polizia locale che hanno riscontrato delle violazioni delle norme ambientali in particolare relative allo scarico delle acque.

Il blitz

Tutto è partito con il blitz di questa mattina quando sono stati controllati una serie di camion in fila per conferire i rifiuti. Una parte di essi perdeva percolato e così gli agenti hanno esteso i controlli anche alla cava. Il risultato è stato anche il sequestro di cinque auto-compattatori. A settembre potrebbe partire una crisi nella gestione dei rifiuti con la chiusura dell'impianto di Acerra per lavori programmati di manutenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Scontro treni Metro Linea 1, feriti trasportati in ospedale

  • Lutto a Pianura: si è spento il poliziotto Gaetano Senarcia

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

  • Le imprese cercano 31mila dipendenti in provincia di Napoli, ma non riescono a trovarli

Torna su
NapoliToday è in caricamento