Una casa del mandolino a Napoli: il progetto

A breve sarà progettato il progetto del crowdfunding realizzato con 'produzioni dal basso'

Un sogno chiamato 'casa del mandolino'. Lo coltivano maestri, musicisti, appassionati e cultori di tale strumento della tradizione musicale napoletana. Vorrebbero "un luogo fisico, in cui il mandolino possa esprimersi liberamente".

A breve per questo presenteranno il progetto del crowdfunding (realizzato con 'produzioni dal basso') per realizzarlo. Appuntamento il 4 dicembre alle 20.30, nella Basilica di San Giovanni Maggiore (Largo San Giovanni Maggiore - ingresso de L'Orientale): la NapoliMandolinOrchestra presenterà l'esecuzione di celebri serenate. Dalle musiche di Calace, Ricci, ai versi di Ernesto Murolo, Di Giacomo e tanti altri; il soprano Valentina Assorto e il tenore Alessandro Lualdi eseguiranno alcune tra le più note serenate della tradizione classica partenopea.

Previsti anche momenti strumentali, realizzati attraverso le suggestioni di un repertorio che, attraverso questa iniziativa, si intende trasmettere alle nuove generazioni.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Edenlandia non apre. La verità dei lavoratori

    • Cronaca

      Due affiliati non eseguono gli ordini del clan: li uccide un boss 16enne

    • Storie&Controstorie

      L'ultima frontiera del furto, saccheggiati i cassonetti per la raccolta di abiti usati: VIDEO

    • Cronaca

      Narcotraffico e ricettazione, sequestro di beni per 30 mln

    I più letti della settimana

    • Addio "all'innovatore" della Regione Campania: Pierino Russo non c'è più

    • Partorisce un bimbo, in ospedale arrivano due papà: è corsa al Lotto

    • Scuole, in Campania si torna sui banchi il 14 settembre

    • Ristorante degli orrori a Ischia, sequestrati 130 kg di cibo avariato

    • Ambulanza bloccata dalle auto parcheggiate: "Si muore per colpa degli incivili"

    • Brutta sorpresa al ritorno a casa: "È un insetto enorme"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento