Napoli e il Capodanno da guerra: un morto e 70 feriti

Carmine Cannillo è morto a Crispano colpito da un proiettile vagante. Tragedia sfiorata in piazza Borsa: un 28enne è stato colpito da un proiettile ma l'ha espulso con uno starnuto

Un morto e 70 feriti. E' questo il bilancio dei festeggiamenti del Capodanno a Napoli. A piangere è Crispano dove si è consumata la morte di Carmine Cannillo, 39enne che lascia moglie e due figli. Il manovale di Orta di Atella con la moglie ed i figli la scorsa notte aveva raggiunto Crispano per aspettare l'arrivo del 2011 insieme ad amici.

Poco dopo mezzanotte, è sceso nel cortile del condominio per assistere allo spettacolo dei fuochi. All'improvviso però Cannillo  si è accasciato: una pallottola l'ha colpito alla scapola sinistra.

La situazione è apparsa subito  grave. Cannillo è stato caricato su un'auto che si è diretta verso l'ospedale "San Giovanni di Dio" di Frattamaggiore. Lungo il percorso i soccorritori hanno incrociato una autoambulanza del "118", il ferito è stato caricato sul mezzo di soccorso. Ma non c'è stato nulla da fare, in ospedale è arrivato già morto.

Complessivamente sono state 70 le persone rimaste ferite dall'esplosione di petardi e di colpi d'arma da fuoco. E' il bilancio dei fuochi di Capodanno in provincia di Napoli. Trentacinque persone sono state medicate negli ospedali del capoluogo, altre 35 nei presidi sanitari della provincia di Napoli. Il ferito più grave - non è in pericolo di vita - è un giovane di 28 anni, raggiunto da un proiettile al volto in piazza Borsa a Napoli: il giovane  ha poi espulso il proiettile dalle narici, dopo aver fatto uno starnuto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento