Carla Caiazzo, parla il fidanzato: "Deve fare l'anestesia tre volte a settimana"

"Le garze si attaccano alle ferite e cambiare la medicazione diventa molto doloroso per Carla", rivela l'avvocato Ilario, fidanzato della donna

Carla e l'attuale fidanzato

L'avvocato Enzo Ilario, fidanzato di Carla Caiazzo, sta ricoprendo un ruolo fondamentale per il recupero psichico-fisico della donna, bruciata viva dall'ex compagno quando era incinta della figlioletta, nata prematura.

In un'intervista al Corriere del Mezzogiorno ha rivelato: "Carla è una donna oggettivamente bella, ma il fronte estetico è passato in secondo piano".

CURE MEDICHE - "La Regione ha istituito un fondo che è un caso unico in Italia e che non potrà non essere un modello. Io e Carla non parliamo della tragedia che è successa, ma delle cose buone che ne sono venute fuori. Dell’umanità del professore D’Alessio, dello staff del Cardarelli che si è stretto a noi con professionalità e calore. E poi c’è Giulia, una bimba bellissima e tranquilla".

SALUTE - "Il danno ai polmoni è scongiurato, era solo una intossicazione da fumi. Per le bruciature si procede a step: ci sono stati prima gli innesti con la pelle di cadavere, poi quelli con la sua pelle. Il problema è legato alle medicazioni, dolorosissime. Le garze si attaccano alle ferite ed è necessario fare una anestesia generale, tre volte alla settimana, per cambiare la medicazione. Ora le zone aperte sono il collo e la regione temporale e si è deciso di accelerare con un ultimo intervento di innesto che ci sarà domani, per coprire le ferite. Poi si andrà verso la terza fase: fino a settembre Carla deve usare creme specifiche e fare fisioterapia per superare i problemi di motilità determinati dalle cicatrici delle ustioni, che tendono ad irrigidirsi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

Torna su
NapoliToday è in caricamento