menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Incendiata dal compagno mentre era incinta: Carla torna a respirare da sola

Sulle condizioni di salute della donna vige uno stretto riserbo, ma secondo quanto trapela, ci dovrebbero essere miglioramenti

Reparto grandi ustionati (Foto N.Clemente)

Buone notizie per Carla Caiazzo, la donna residente a Pozzuoli, ricoverata al Cardarelli nel centro ustionati, che dopo essere stata data alle fiamme dal compagno 40enne, sarebbe tornata a respirare da sola.

Sulle condizioni della donna vige uno stretto riserbo, ma secondo quanto trapela, ci dovrebbero essere miglioramenti. Carla, nonostante tali lievi miglioramenti, è ancora considerata in condizioni gravi.

LA FIGLIA - Giulia Pia, la figlia di Carla, nata prematura, si trova ancora nel reparto di Terapia intensiva neonatale, ma le sue condizioni sono buone. Per lei dovrebbe arrivare l'affido, probabilmente ai nonni materni, in attesa, come si augurano tutti, che la madre possa riprendersi e tornare a casa.

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Agguato in via Catone: muore in ospedale un 37enne

    • Cronaca

      Stefano, la telefonata alla fidanzata dopo l'incidente: "Sto bene". Poi la fine

    • Cronaca

      Tutti i dettagli dell'arresto di Ciro Nappo

    • Cronaca

      Carla Caiazzo, lacrime e dolore: la toccante intervista a "I Fatti Vostri"

    Torna su