Incendiata dal compagno mentre era incinta: Carla torna a respirare da sola

Sulle condizioni di salute della donna vige uno stretto riserbo, ma secondo quanto trapela, ci dovrebbero essere miglioramenti

Reparto grandi ustionati (Foto N.Clemente)

Buone notizie per Carla Caiazzo, la donna residente a Pozzuoli, ricoverata al Cardarelli nel centro ustionati, che dopo essere stata data alle fiamme dal compagno 40enne, sarebbe tornata a respirare da sola.

Sulle condizioni della donna vige uno stretto riserbo, ma secondo quanto trapela, ci dovrebbero essere miglioramenti. Carla, nonostante tali lievi miglioramenti, è ancora considerata in condizioni gravi.

LA FIGLIA - Giulia Pia, la figlia di Carla, nata prematura, si trova ancora nel reparto di Terapia intensiva neonatale, ma le sue condizioni sono buone. Per lei dovrebbe arrivare l'affido, probabilmente ai nonni materni, in attesa, come si augurano tutti, che la madre possa riprendersi e tornare a casa.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Assenteisti all'ospedale Loreto Mare: "Presenti anche se in ferie"

    • Politica

      De Magistris al Carnevale del Gridas di Scampia: "Questo territorio è vivo"

    • Cronaca

      Pianura, tabaccheria rapinata durante la partita del Napoli

    • Cronaca

      Eccezionale afflusso di ammalati in ospedale, arrivano i carabinieri

    I più letti della settimana

    • Torna l'ora legale: lancette avanti domenica 26 marzo 2017

    • Luigi, scomparso da Meta di Sorrento: "Torna, hai diritto di vivere nella tua città"

    • Lutto a Sant’Antimo, si è spento a 30 anni Raffaele Petrone

    • Tragedia a Castellammare, ragazzo trovato impiccato nel bosco

    • Si innamora di una ragazza su Nalbero, ma lei sta per sposarsi

    • Furto al santuario di Pompei: sparisce un candelabro rivestito d'oro

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento