Incendiata dal compagno mentre era incinta: Carla torna a respirare da sola

Sulle condizioni di salute della donna vige uno stretto riserbo, ma secondo quanto trapela, ci dovrebbero essere miglioramenti

Reparto grandi ustionati (Foto N.Clemente)

Buone notizie per Carla Caiazzo, la donna residente a Pozzuoli, ricoverata al Cardarelli nel centro ustionati, che dopo essere stata data alle fiamme dal compagno 40enne, sarebbe tornata a respirare da sola.

Sulle condizioni della donna vige uno stretto riserbo, ma secondo quanto trapela, ci dovrebbero essere miglioramenti. Carla, nonostante tali lievi miglioramenti, è ancora considerata in condizioni gravi.

LA FIGLIA - Giulia Pia, la figlia di Carla, nata prematura, si trova ancora nel reparto di Terapia intensiva neonatale, ma le sue condizioni sono buone. Per lei dovrebbe arrivare l'affido, probabilmente ai nonni materni, in attesa, come si augurano tutti, che la madre possa riprendersi e tornare a casa.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Video hot nel napoletano: scattano le prime denunce

    • Cronaca

      Giugliano, sparatoria di camorra all'ora di cena in pieno centro

    • Notizie SSC Napoli

      Napoli-Benfica, notte da Champions al San Paolo

    • Cronaca

      Apple a Napoli, pubblicata la graduatoria dei selezionati: 151 su 200 sono campani

    I più letti della settimana

    • Il super vulcano Marsili è attivo: rischio tsnunami in Campania e Calabria

    • Nuovo video a luci rosse in rete, protagonista una napoletana: "Fermatelo"

    • Vesuvio, incubo eruzione: l'appello per scongiurare la possibile catastrofe

    • Nuovo video hot nel napoletano, la Lucarelli: "Ho denunciato tutto alla Polizia"

    • Tragedia stradale a Caivano, perde la vita un centauro

    • Squalo a Mergellina: era grande quasi tre metri

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento