Carla Caiazzo, su Facebook la tenera foto: stringe la mano della figlia

A febbraio la donna fu bruciata dall'ex compagno a Pozzuoli mentre era incinta di 8 mesi. "Ringrazio Dio per avermi ridato la vita, la mia famiglia che mi ha supportato amorevolmente"

Un mese fa Carla Caiazzo, la donna che a febbraio fu bruciata dall’ex compagno a Pozzuoli mentre era incinta di 8 mesi, è tornata a scrivere su Facebook per la prima volta dopo la tragedia. “Ringrazio Dio per avermi ridato la vita, la mia famiglia che mi ha supportato amorevolmente…e tutte le persone che mi hanno mostrato una grandissima solidarietà, da tutta l’Italia…. (p.s.: eh già sono ancora qua)…Grazie”.

In queste settimane Carla non ha abbandonanto il suo profilo social, tanto da pubblicare pochi giorni fa sulla pagina una tenera foto: è la sua mano che stringe quella di Giulia Pia, la figlia fatta nascere con un cesareo d'urgenza il giorno della tragedia.

figlia carla caiazzo-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Si chiamava Pietro e aveva solo 16 anni: è lui la vittima dell'incidente di Casoria

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento