Natale al Cardarelli, mensa aperta anche i parenti dei degenti

L'annuncio del direttore generale dell'ospedale, Ciro Verdoliva

Foto De Cristofaro

Incontro con il Cardinale Crescenzio Sepe, stamane, al Cardarelli nell'ambito dei “Dialoghi con la città”, momento di incontro e confronto tra Chiesa e società, quest'anno dedicati agli infermi.

Come spiega la Curia, infatti, la Chiesa di Napoli da tempo segue un indirizzo che la spinge a uscire dai propri spazi, a guardare oltre se stessa per incontrare i bisogni della gente e per mettersi a servizio del bene di tutti. "Curare - ha spiegato il direttore generale dell'ospedale, Ciro Verdoliva - vuol dire non solo garantire le terapie migliori e più efficaci, ma anche prestare attenzione ai bisogni del malato come persona, in particolare in momenti come il Natale". Proprio per essere vicini ai pazienti che non potranno essere dimessi per trascorrere a casa le festivitá, con la famiglia, a Natale - annuncia Verdoliva - anche quest'anno la mensa dell'ospedale sarà aperta gratuitamente alla famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento