Poggioreale, detenuti in rivolta. "Trattati in modo violento"

Da diversi giorni è in corso una protesta nel padiglione Livorno del carcere napoletano. Secondo il sindacato di polizia penitenziaria USPP "è intollerabile diffamare l'operato della polizia penitenziaria"

Da giorni è in corso la protesta dei detenuti nel padiglione Livorno del carcere di Poggioreale. Lo rende noto il sindacato USPP, Unione Sindacale della Polizia Penitenziaria, secondo cui i detenuti manifestano per il sovraffollameno e per il trattamento subito da agenti della Polizia Penitenziaria - definito "violento". "Chiediamo fermezza, non si possono tollerare atteggiamenti di sfida alle istituzioni", dice Ciro Auricchio, segretario regionale del sindacato. 

"Il regime aperto, così come inteso, è fallimentare", aggiunge Auricchio. "Chiediamo ai vertici dell'Amministrazione penitenziaria di intervenire per impedire che l'operato degli agenti di polizia penitenziaria possa essere diffamato e denigrato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento