"Chi tocca i Carabinieri tocca noi persone oneste": il biglietto dopo la strage di Foggia

Deposto all'ingresso della Caserma dei Carabinieri di Caivano, il biglietto firmato da 'un cittadino onesto' ricorda il maresciallo Vincenzo di Gennaro, 47enne ucciso in seguito a uno scontro a fuoco in provincia di Foggia

"Chi tocca l'Arma dei Carabinieri tocca noi persone oneste. Con profondo dolore, le mie sentite condoglianze". E' quanto 'un cittadino onesto' ha scritto su un biglietto deposto all'ingresso della Caserma dei Carabinieri di Caivano. Il biglietto si riferisce alla strage della provincia di Foggia, dove un 64enne (Giuseppe Papantuono, in arresto) ha esploso colpi d'arma da fuoco verso due militari, uccidendo il 47enne maresciallo Vincenzo Di Gennaro. Nello scontro a fuoco è rimasto ferito anche il 23enne carabiniere Pasquale Casertano, originario di Caserta. 

Il carabiniere ferito: "Non ricordo nulla"

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Camorra, è morto il boss dei due mondi: era il rivale di Cutolo

  • Cronaca

    Minaccia di lanciarsi dal tetto della Federico II. Trattativa per 19 lavoratori

  • Economia

    Navigator, quasi 2500 le candidature dalla Campania

  • Cronaca

    Ferro dimenticato nell'addome, arrivano i Nas al Loreto Mare

I più letti della settimana

  • Caterina Balivo posta una foto sul lungomare: insulti ai napoletani

  • "Potrei assumere subito 25 persone, ma non le trovo": l'appello dell'imprenditore napoletano

  • Allerta Meteo, parchi chiusi a Napoli nel giorno di Pasquetta

  • Tragico schianto, muore una giovane ragazza napoletana

  • Bono Vox in vacanza a Napoli: è lui o un sosia? (FOTO)

  • Gomorra 4, come vedere gli episodi 7 e 8

Torna su
NapoliToday è in caricamento