"Chi tocca i Carabinieri tocca noi persone oneste": il biglietto dopo la strage di Foggia

Deposto all'ingresso della Caserma dei Carabinieri di Caivano, il biglietto firmato da 'un cittadino onesto' ricorda il maresciallo Vincenzo di Gennaro, 47enne ucciso in seguito a uno scontro a fuoco in provincia di Foggia

"Chi tocca l'Arma dei Carabinieri tocca noi persone oneste. Con profondo dolore, le mie sentite condoglianze". E' quanto 'un cittadino onesto' ha scritto su un biglietto deposto all'ingresso della Caserma dei Carabinieri di Caivano. Il biglietto si riferisce alla strage della provincia di Foggia, dove un 64enne (Giuseppe Papantuono, in arresto) ha esploso colpi d'arma da fuoco verso due militari, uccidendo il 47enne maresciallo Vincenzo Di Gennaro. Nello scontro a fuoco è rimasto ferito anche il 23enne carabiniere Pasquale Casertano, originario di Caserta. 

Il carabiniere ferito: "Non ricordo nulla"

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

  • Pelle secca: quali sono i rimedi più efficaci

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Fuorigrotta, tragico incidente stradale: muore una 15enne

  • Caos in via Rosaroll, aggressione e spari: feriti due poliziotti e un cane

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 15 al 19 luglio 2019

  • Orrore San Gennaro Vesuviano, la ricostruzione dalla tragedia

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

Torna su
NapoliToday è in caricamento