Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Capodanno di sangue, la zia del bambino ferito: "A San Giovanni si spara tutti i giorni"

 

"Stefano sta bene ma ha rischiato di restare invalido". A parlare è la zia del 12enne ferito a San Giovanni a Teduccio, in via Sorrento, nella notte di capodanno da un proiettile vagante. Non si è trattato di uno sparo per i festeggiamenti, ma di una stesa, un avvertimento della camorra della zona, che ha colpito un bambino innocente. 

"Non c'entra nulla il Capodanno - prosegue Adele Guida, la zia del ragazzo - qui a San Giovanni sparano tutti i giorni. E' colpa di questa 'monnezza' e a pagare le conseguenze siamo noi persone perbene". 

"Situazione grave, prezzi grossi della mala tornati liberi": l'intervista al parroco.

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento