Sequestrati botti pericolosi: trovati anche candelotti esplosivi

La scoperta dei carabinieri a Qualiano

I carabinieri della stazione di Qualiano hanno arrestato per detenzione e fabbricazione illegale di materiale esplosivo e fabbricazione di materie esplodenti, un 29enne di Qualiano già noto alle forze dell’ordine. L’uomo nascondeva nella sua camera da letto circa 18 chili di botti illegali: 200 “rendini” e 200 “cobra”, candelotti esplosivi molto pericolosi. Il materiale sequestrato è stato campionato dai carabinieri del nucleo artificieri di Napoli e affidato ad una ditta specializzata per la distruzione. il 29enneè stato sottoposto ai domiciliari in attesa di giudizio.

botti qualiano 2 27.12.19 copia-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento