Minacce al cantiere Unesco di Porta Capuana: “Da lunedì ripartirà”

L'imprenditore ha denunciato tutto alla polizia e ha incontrato il sindaco de Magistris

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha incontrato nel pomeriggio il titolare dell'impresa Spinosa di Isernia che sta lavorando al cantiere Unesco di Porta Capuana. "La vicenda delle minacce al cantiere - spiega palazzo San Giacomo in una nota - è stata appresa da Palazzo San Giacomo già dal tardo pomeriggio di ieri e seguita fino a notte inoltrata attraverso un costante e proficuo contatto tra la questura ed il comando della polizia municipale, con il capitano Maraffino ed il comandante Esposito, in stretto contatto con il primo cittadino ed il capo di gabinetto Attilio Auricchio". 

Stamani l'impresa è stata invitata dal sindaco a Palazzo San Giacomo e dopo aver espresso apprezzamento per il tempismo e la vicinanza che ha messo in campo l'Amministrazione comunale ha dichiarato di "rimontare" in poche ore il cantiere che sarà operativo già da lunedì prossimo. Soddisfazione, si legge nella nota, per la decisione dell'impresa è stata espressa da de Magistris, assieme agli assessori Alessandra Clemente, Mario Calabrese e Carmine Piscopo che erano presenti all'incontro. Il primo cittadino ha voluto sottolineare l'importanza della risposta forte e corale delle istituzioni a una vicenda che ha definito "molto grave".   

Le parole di de Magistris 

"Abbiamo subito raccolto ieri ogni elemento in nostro possesso che sono stati poi sottoposti alla Polizia che ha svolto un'azione davvero importante. Voglio fare un plauso all'imprenditore che ha voluto dare un segnale forte. Durante l'incontro di oggi mi ha testimoniato tutto il suo amore per Napoli chiedendo solo di poter continuare a lavorare, lui e i suoi operai, in sicurezza. In sei ore ha smontato il cantiere e in sei ore lo rimonterà. Questa Amministrazione comunale, che ha rotto il rapporto tra camorra e politica, fa e continuerà a fare la sua parte investendo risorse finanziarie importanti, facendo con onestà e trasparenza le gare. Chi le vince queste gare, imprenditori e persone perbene, devono essere tutelati e lo Stato deve intervenire contro chi li minaccia". ha concluso de Magistris.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento