Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

La denuncia animalista: "Alcuni canili lucrano sui randagi"

 

"Il randagismo può essere un business e anche in Campania ci sono canili che lucrano sui randagi". La denuncia arriva da Massimo Comparotto, presidente di Oipa, Organizzazione internazionale protezione animali, a Napoli per una conferenza sul fenomeno dei cani senza padrone che si aggirano per le città.

"La legge regionale campana - prosegue - prevede un limite massimo di animali per ogni canile non superiore a 200. Invece, ci sono strutture che custodiscono migliaia di cani e ostacolano l'adozione. Ciò avviene perché spesso c'è connivenza tra le istituzioni e i proprietari dei canili. Lo Stato paga dai 3 ai 5 euro per ogni cane custodito, quindi al canile non conviene dare via l'animale".  

Il fenomeno randagi è ancora molto diffuso in Italia: "Parliamo di milioni di esemplari che si aggirano per le nostre strade. Possono causare problemi alla popolazione, per esempio nella sicurezza stradale. L'unico modo di risolvere questa emergenza è una collaborazione tra le istituzioni e i volontari, che preveda vaccinazioni e affidi". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento