Cani legati con catene troppo corte e lasciati senza acqua

Tre meticci e 7 cuccioli trovati dai Carabinieri in una società cooperativa di Licola. Il proprietario 78enne è stato denunciato per maltrattamenti nei confronti degli animali

Cani

Licola: trovati 3 meticci e 7 cuccioli tenuti in ripari improvvisati, con poca acqua e legati a catene troppo corte, tutti privi dei previsti microchip identificativi.

A fare la scoperta sono stati i carabinieri della compagnia di Pozzuoli, su segnalazione del garante dei diritti animali del comune di Napoli, nel corso di controlli effettuati in collaborazione con personale dell’associazione Ugda onlus e dell’organizzazione internazionale protezione animali – nucleo operativo guardie venatorie ittico ambientali e zoofile di Napoli - nei confronti di una società cooperativa di Licola in via del Cantiere.

Il proprietario della cooperativa, un 78enne di Volla, è stato denunciato per maltrattamento di animali. All’uomo è stata inoltre contestata l’omessa registrazione all’anagrafe canina regionale di un pastore abruzzese di grossa taglia.

Gli animali sono stati affidati in custodia all’associazione Ugda onlus. Durante i controlli sono stati trovati anche 24 cavalli, risultati in buone condizioni igienico sanitarie e la cui documentazione è risultata regolare.

Potrebbe interessarti

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Pelle secca: quali sono i rimedi più efficaci

  • Rosmarino: cosa sapere di questa pianta

  • I 10 alimenti che non dovresti mai mettere in frigo e perché

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

Torna su
NapoliToday è in caricamento