Campania, record nero per i matrimoni: in pezzi 2 unioni su 10

Il numero delle separazioni e dei divorzi cresce in tutta la nazione. Tra le regioni del sud, la Campania è quella che registra un incremento maggiore con un passaggio, dal '95 al 2011, dal 7 al 20 per cento

Separazione

Cresce il numero delle separazioni e dei divorzi su scala nazionale. Tra le regioni del sud Italia è la Campania quella che registra un incremento maggiore, negli ultimi anni, con due 2 matrimoni su 10 che finiscono con la rottura tra i coniugi. Al nord, invece, il 'primato' va alla Valle D'Aosta.

I dati arrivano da un'indagine Istat e a riferire la notizia è Valerio Esca dalle pagine de Il Mattino di Napoli.

Secondo quanto si apprende dai dati, spiega il giornalista, nella nostra regione dal 1995 al 2011 c'è stato un incremento che ha fatto balzare separazioni dal  7% ad oltre il 20%. ( da 70,1 a 221,5 separazioni per mille matrimoni). Un dato certamente rilevante. Tra le regioni che presentano maggiormente il fenomeno ci sono poi quelle del centro nord come la Liguria con 416,5 rotture ogni 1000 matrimoni e l'Emilia Romagna con 401,1. Basso invece l'incremento del fenomeno in Basilicata e in Calabria dove la soglia delle separazione resta ben al di sotto delle 200 ogni mille matrimoni

Inoltre, osservando i dati su scala nazionale, emerge le rotture coniugali riguardano sempre di più anche le coppie di lunga durata (persino con 25 anni di matrimonio alle spalle), ma che in mediala durata del matrimonio è di 15 anni per le separazioni e 18 anni per i divorzi

L'aspetto positivo che emerge dalla lettura di questi dati è che diminuisce il numero delle separazioni tra i neosposi (meno di cinque anni di matrimonio) e che sempre più spesso ci si separa in maniera consensuale, ha scelto infatti un accordo consensulae l'84,8% delle cpppie in separazione e il 69,4% delle coppie in via di divorzio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Coronavirus, un malore dopo la maratona: test per due lombardi. Negativo uno stabiese

Torna su
NapoliToday è in caricamento