Dopo la scarcerazione il boss continuava a delinquere: arrestato

Contestualmente all'arresto sono stati sequestri a 6 affiliati del clan Papale beni per un milione di euro

I carabinieri di Torre del Greco hanno arrestato Luigi Papale ritenuto a capo dell'omonimo clan e destinatario di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale commesse con l’aggravante del metodo mafioso.

I militari hanno accertato che il boss sebbene sottoposto alla citata misura di prevenzione della sorveglianza speciale dopo la sua scarcerazione, da settembre a gennaio aveva continuato a intrattenere rapporti con soggetti pregiudicati al fine di consolidare alleanze con clan camorristici operanti in altre zone della campania. Contestualmente all'arresto sono stati sequestrati beni per un valore stimato circa un milione di euro riconducibili a 6 esponenti del clan indagati per associazione di tipo mafioso ed estorsione aggravata dalle finalità mafiose.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio Stefania Fragliasso: fermate due persone

  • Attualità

    Via Toledo da record: è tra le 10 strade con più traffico pedonale in Europa

  • Cultura

    Premio Montale a Peppe Barra, il messaggio ai napoletani: "Amate di più questa città capitale"

  • Cronaca

    Forio, incendio in chiesa: l'intervento dei vigili del fuoco

I più letti della settimana

  • Tina Colombo non è più incinta: "Purtroppo ho perso il bambino"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

  • Si lancia dal ponte della tangenziale e muore a piazza Ottocalli

  • Incidente stradale in via Diocleziano: un morto e tre feriti

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 27 al 31 maggio

  • Papa Francesco a Napoli, il programma: l'elicottero atterrerà al Parco Virgiliano

Torna su
NapoliToday è in caricamento