Camorra, arresti nei clan Pesce-Marfella e Mele: 28 ordinanze di custodia cautelare

Identificati i mandanti e gli esecutori materiali dell’omicidio di Luigi Aversano, affiliato al clan Mele nel 2013

La Polizia sta dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dalla competente Autorità Giudiziaria, nei confronti di 28 persone appartenenti ai clan camorristici rivali facenti capo alle famiglie Pesce/Marfella e Mele, con base operativa a Pianura.

Sono contestati alle 28 persone, a vario titolo, i reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, omicidio, porto e detenzione illegale di armi, estorsione, ricettazione, reati aggravati dal metodo mafioso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Eseguito anche un decreto di sequestro preventivo di denaro provento dello spaccio di stupefacente. Le indagini della Squadra Mobile hanno esplorato le due organizzazioni criminali che si sono scontrate a Pianura per la gestione dei traffici illeciti legati allo spaccio di sostanze stupefacenti ed alle estorsioni in danno di commercianti della zona. Numerosi sono stati gli episodi delittuosi avvenuti nella zona. Identificati ed arrestati i capi e gli affiliati dei clan e i mandanti e gli esecutori materiali dell’omicidio di Luigi Aversano, affiliato al clan Mele nel 2013.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento