Caivano, ventuno uccelli detenuti illegalmente in un attico

Intervento dei carabinieri e delle Guardie Zoofile dell'E.M.P.A. Trattasi di Cardellini e Lucherini per i quali è vietata la vendita e detenzione in quanto appartenenti a specie protette

Segnalazione anonime pervenute alla Compagnia Carabinieri di Casoria hanno permesso di scoprire alcuni animali detenuti in un attico a Caivano.

Grazie all'intervento anche dei Carabinieri di Afragola che hanno allertato le Guardie Zoofile dell'E.M.P.A., è stata riscontrata la presenza di Cardellini e Lucherini, entrambi appartenenti alla famiglia dei fringillidi. Nel totale, ben ventuno animali per i quali è vietata la vendita e detenzione in quanto appartenenti a specie protette.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da come si è scoperto successivamente, l'impianto di cattura, costituito da una rete di uccellagione, era collocato nello stesso attico. Un uomo, che ha rivendicato la proprietà della fauna, è stato denunciato, mentre gli animali sono stati liberati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento