Orrore a Casandrino: un altro cadavere carbonizzato in un'auto in fiamme

L'incendio della vettura in via Lavinaio. Secondo le prime notizie, la macchina sarebbe intestata a un pregiudicato. Il quinto caso da metà febbraio: la strage continua

Ancora un cadavere e ancora un'auto carbonizzata. A Casandrino, in via Lavinaio, è stato segnalato l'incendio di una vettura. Secondo le prime notizie, la macchina sarebbe intestata a un pregiudicato.

Si tratta del quinto caso, da metà febbraio, di un'auto data alle fiamme con all'interno il corpo di una persona. L'ultimo era stato ritrovato nel bagagliaio di una vettura a Grumo Nevano. Sul posto i carabinieri della compagnia di Casoria e del nucleo investigativo di Castello di Cisterna.

GLI AGGIORNAMENTI - La vittima potrebbe essere il fratello di un pregiudicato residente nel rione Salicelle di Afragola. Bisognerà attendere comunque l'esito dell'esame del dna. La pista investigativa privilegiata è quella del riassetto di equilibri tra clan dell'area Nord, dai Moccia ai Cennamo, del controllo delle piazze di spaccio, dopo la pressione delle forze dell'ordine su quelle di Scampia e Secondigliano.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Tragedia sul lavoro a Pianura: morto un 48enne

    • Cronaca

      Via Crispi, accoltellamento all'ora di cena: ferito un 18enne

    • Cronaca

      Sequestro da tre milioni al clan Mallardo

    • Cronaca

      Camionista napoletano si suicida lanciandosi giù da un viadotto

    I più letti della settimana

    • La nuova folle moda delle baby gang napoletane: pistola in faccia, ma non per rapina

    • Infarto mentre guarda Real Madrid-Napoli: muore un tifoso azzurro

    • Avvocatessa balla "Occidentali’s karma" nell’aula del tribunale: è polemica

    • Bare abbandonate nel cimitero di Poggioreale: "È un'offesa"

    • Quattro anni e mezzo allo stalker di Quagliarella: "Giustizia è fatta"

    • Sanità, uditi spari in vico Carrette: si indaga

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento