Bus nella scarpata, tre anni dopo la tragedia di Monteforte Irpino

Avvenuto il 28 luglio del 2013, quello del viadotto di Acqualonga è il più grave incidente stradale nella storia d'Italia: morirono 40 persone. Una video in 3d ripropone i drammatici istanti dell'incidente

La tragedia

Sono passati tre anni dalla più grave tragedia stradale della storia d'Italia. Era il 28 luglio del 2013 quando un bus di pellegrini di ritorno a Napoli precipitò dal viadotto Acqualonga, lungo l'A16 Napoli-Canosa.

Fu una strage: delle 48 persone a bordo ne morirono 40, conducente compreso. La polizia stradale, su disposizione della Procura della Repubblica di Avellino, ha prodotto una ricostruzione video 3d di quei drammatici momenti. Un filmato, proiettato durante una delle udienze celebrate davanti al Gup avellinese Giovanfrancesco Fiore, utile nell'ambito del dibattimento a proposito del rinvio a giudizio degli indagati, in tutto 15.

VIDEO DELL'INCIDENTE DI MONTEFORTE IRPINO

Il processo inizierà il prossimo 24 settembre. Stasera, alle 18.30 a Pozzuoli, si terrà una messa per ricordare le vittime.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento