Romani e napoletani insieme per tappare le buche in città

I soci dell'associazione Tappami, giunti dalla Capitale, insieme ad alcuni rappresentanti dei Verdi sono intervenuti soprattutto nella zona di via Galileo Ferraris

Roma e Napoli unite dalla lotta alle buche stradali. Questa mattina, i soci dell’associazione Tappami, giunti dalla Capitale, insieme ad alcuni rappresentanti dei Verdi, tra cui la consigliera di Municipalità di Chiaia, Diana Pezza, il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e gli imprenditori Raffaele DAlise e Roberto Fogliame, hanno riparato alcune buche, soprattutto nella zona di via Galileo Ferraris.

Insieme a loro, altre decine di cittadini che hanno dimostrato di apprezzare l’iniziativa. L’associazione “Tappami” nasce da un gruppo di cittadini, con qualche anno di esperienza alle spalle in diversi settori professionali, convinti che per la città di Roma, attanagliata dai numerosi problemi, si possa fare molto. A partire dal risolvere, in maniera concreta e fattiva, i disagi quotidiani che i romani si trovano ad affrontare, a cominciare proprio dalle buche.

“E’ stata una bella mattinata in cui ha vinto il senso civico e l’amore per la nostra città” ha detto la consigliera Diana Pezza per la quale “il buon esempio vale più di mille parole”. “E’ chiaro che la manutenzione delle strade spetta al Comune e agli altri enti interessati, ma è importante anche l’impegno dei cittadini per chiedere maggiore attenzione e rispetto per la città” ha aggiunto Francesco Borrelli ringraziando “i soci di Tappami per la disponibilità” e offrendo la disponibilità per un intervento dei napoletani a Roma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Lunedi, nel corso de La radiazza, insieme a Gianni Simioli, lanceremo ufficialmente il gemellaggio tra i romani e i napoletani e proveremo a estenderlo poi ad altre metropoli per creare una sorta di rete tra i cittadini volenterosi che non vogliono solo lamentarsi, ma vogliono impegnarsi in prima persona per migliorare le città in cui vivono” ha concluso Borrelli sottolineando che “a tappare le buche napoletane c’erano anche il presidente dell’associazione, Cristiano Davoli, e l’assessore ai lavori pubblici e all’urbanistica del XII Municipio di Roma Monteverde, Raffaele Scamardì che credono nella necessità di fare fronte comune contro le buche in città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Addio a Mario Savino: era stato l'impresario anche di Gigi D'Alessio e Gigi Finizio

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

Torna su
NapoliToday è in caricamento