Afragola, accoltella il fratello durante una lite: 47enne in fin di vita

Arrestato in flagranza di reato Antonio Raiadi, già noto alle forze dell'ordine. Le accuse: tentato omicidio, lesioni personali, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. La vittima ricoverata a Frattamaggiore

I carabinieri intervengono per sedare una lite, vengono aggrediti e nelle fasi concitate della rissa uno dei protagonisti accoltella il fratello.

La vicenda è accaduta ad Afragola ove i militari hanno arrestato in flagranza di reato per tentato omicidio, lesioni personali, resistenza e violenza a pubblico ufficiale Antonio Raia, 38 anni, già noto alle forze dell'ordine.

I carabinieri erano intervenuti per sedare una violenta lite scaturita per futili motivi, tra lo stesso Antonio Raia ed il fratello Bruno, di 47. Durante le fasi più concitate, Antonio ha colpito con tre fendenti il fratello utilizzando un coltello da cucina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto è intervenuto il personale del 118 di Napoli che ha trasportato il ferito all'ospedale civile di Frattamaggiore dove è tuttora ricoverato a seguito di un'operazione eseguita d'urgenza. L'arrestato si trova invece al carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel napoletano la spiaggia del sesso tra scambisti, la denuncia: "Succede di tutto"

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • Sirt, la dieta che fa perdere peso e migliora la salute

  • Maresciallo dei carabinieri si suicida in caserma: "Mi scuso con mia moglie e con l'Arma"

Torna su
NapoliToday è in caricamento