Partita tra Giovanissimi a Melito, la mamma di un calciatore picchia l'arbitro donna

L'arbitro, una donna di 20 anni, viene accusata per presunti errori commessi. La madre del calciatore passa dagli insulti agli schiaffi. Intervengono i Carabinieri

Allo stadio di via delle Palme a Melito si giocava, domenica scorsa, Boys Melito contro Sporting Atellana, campionato regionale Giovanissimi. Al termine della partita la madre di un giovane calciatore entra in contatto con l'arbitro, una donna ventenne. La rimprovera per non aver arbitrato bene. Dalle parole si passa agli schiaffi, in pochi secondi.

L'arbitro cade a terra, arrivano altri spettatori (molti genitori) presenti al campo per sedare la furia. Intervengono anche i Carabinieri. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento