Botti illegali pronti per Capodanno: numerosi sequestri nel napoletano

I carabinieri sono intervenuti a Villaricca e a San Gennaro Vesuviano: materiale pirotecnico detenuto illegalmente, risultato essere di V categoria

I carabinieri dell’aliquota operativa di Giugliano hanno denunciato in stato di libertà per detenzione illegale di materiale esplodente un 43enne di Villaricca. Durante perquisizione del suo furgone effettuata sul Corso Italia, i militari hanno trovato 20 batterie di V categoria, del peso complessivo di 40 kg. Gli artificieri del comando provinciale provvederanno alla distruzione.

Nelle stesse ore i carabinieri della stazione di San Gennaro Vesuviano, nel corso di una perquisizione eseguita in un negozio di generi alimentari di un 36enne del luogo, hanno sequestrato 320 chilogrammi di materiale pirotecnico detenuto illegalmente, risultato essere di V categoria. Si tratta di 27 batterie di fuochi di varia fattura e dimensione e di alcune scatole di “finalini” (botti di media dimensione) che immessi sul mercato illegale della vendita al dettaglio avrebbero potuto fruttare fino a 30.000 euro. Il materiale verrà distrutto dagli artificieri dell’arma.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Notizie SSC Napoli

      Sassuolo-Napoli 2-2: gli azzurri sciupano una grande occasione

    • Cronaca

      Lite tra giovanissimi nella zona dei Baretti: un ferito ed un arresto

    • Cronaca

      Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    • Incidenti stradali

      Portici, ragazzina investita da un'auto pirata

    I più letti della settimana

    • Tangenziale di Napoli, appalti truccati: 5 misure cautelari

    • Rubavano le auto parcheggiate nel centro commerciale: arrestati

    • Il dramma di Rosa: muore improvvisamente a 15 anni

    • Smantellato il clan Orlando: erano gli eredi di Polverino e Nuvoletta

    • "Ci sono tanti problemi, iniziamo a coprire le buche a Napoli"

    • Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento