Duecento ordigni esplosivi in un furgoncino: arrestato 48enne

L'uomo trasportava le rendini di Capodanno

Un operaio incensurato 48enne è stato arrestato dai carabinieri mentre stava percorrendo via Benedetto Cozzolino in direzione Torre del Greco, mentre era alla guida di un furgoncino.

L'uomo, dopo aver visto i carabinieri, ha svoltato velocemente in una via secondaria, ma è stato inseguito dai militari per poche centinaia di metri. Una volta fermato è stato sottoposto a perquisizione. Nel furgoncino i militari hanno così rivenuto 200 ordigni esplosivi artigianali, i cosiddetti “rendini”, che l’uomo trasportava verosimilmente per smerciarli a venditori abusivi e “arrotondare” in prossimità delle feste. 

Il 48enne è stato tratto in arresto per detenzione di esplosivi e tradotto ai domiciliari. L’esplosivo, del peso totale di 8 chili, è stato posto sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

Torna su
NapoliToday è in caricamento