Fuochi proibiti di Capodanno: ci sono i primi sequestri

Denunciato un 46enne a Torre del Greco: a casa sua, artifizi pirotecnici appartenenti a una categoria lecita per la vendita, ma in quantità superiore a quella consentita

Ad un mese e mezzo dalla notte di San Silvestro, primi sequestri di fuochi pirotecnici in Campania. Gli agenti del commissariato di polizia di Torre del Greco hanno denunciato in stato di libertà un 46enne, trovato nella sua abitazione in possesso di artifizi pirotecnici appartenenti a una categoria lecita per la vendita, ma in quantità superiore a quella consentita. Nell'abitazione dell'uomo c'erano anche anche 13 kg di sigarette di contrabbando.

In un'altra serie di controlli è stato denunciato un 52enne, trovato in possesso di una pistola Taurus calibro 9x21, completa di 50 cartucce, oltre ad un fucile Franchi calibro 12, completo di 275 cartucce.

L'uomo aveva cambiato da 6-7 mesi la sua residenza senza darne comunicazione. I poliziotti, infatti, lo hanno rintracciato presso la nuova abitazione denunciandolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

Torna su
NapoliToday è in caricamento