Botti di Capodanno: amputata la mano a un uomo

L'operazione al Cardarelli. Altre due persone hanno perso le dita di una mano

Ha dovuto subire l'amputazione della mano destra a seguito delle ferite riportate per lo scoppio di un petardo. Si tratta di un 41enne che è stato operato all'ospedale Cardarelli di Napoli. È il ferito più grave della scorsa notte a Napoli e provincia. L'uomo è arrivato al pronto soccorso dell'ospedale napoletano con l'arto in condizioni disperate e non è stato possibile per i chirurghi preservarglielo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Amputazioni parziali sono state effettuate ai danni di altri due pazienti, sempre feriti a causa dei botti illegali. Un 46enne ha perso due dita della mano destra mentre un 47enne ha subito l'avulsione della prima falange del primo dito della mano destra. A riferire degli interventi sono stati Fiorella Paladino e Giuseppe Caruso, rispettivamente primario e dirigente medico del Pronto soccorso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

Torna su
NapoliToday è in caricamento