Bagnoli, primo passo per la bonifica: Invitalia pubblica il bando

Appalto da 20 milioni di euro per la rimozione dell'amianto presente nell'area ex Eternit. "I prossimi step - entro luglio - sono la partenza dei progetti di bonifica per le fondiarie e i parchi", afferma il ministro Lezzi

“Così come recentemente annunciato, i lavori per la rigenerazione e riqualificazione di Bagnoli stanno partendo. Oggi infatti Invitalia ha pubblicato il bando di gara per l’affidamento dei lavori di bonifica dell’area ex Eternit, che prevede la rimozione dell’amianto presente in quei terreni. Si tratta di un tassello importante, anche in ragione del fatto che stiamo parlando di un appalto da 20 milioni di euro, e di una risposta chiara e netta nei confronti di quanti hanno affermato che, rispetto all’ex area Italsider, si stesse perdendo tempo e non si sarebbe fatto mai nulla”.

Lo dice in una nota il ministro per il Sud, Barbara Lezzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’anno trascorso alla guida del mio dicastero è stato utilizzato per mettere a punto e costruire, insieme a tutti i soggetti coinvolti, i passaggi necessari proprio per partire con i lavori. Un processo complesso, considerata l’estensione dell’area e le molte criticità presenti. I prossimi step, previsti entro questo mese, riguarderanno l’avvio da parte di Invitalia della progettazione per i lavori di bonifica delle fondiarie, del Parco dello Sport e del Parco urbano, e la pubblicazione del bando per l’avvio della prima fase del concorso di idee. C’è molta voglia di portare a termine questo progetto e di restituire Bagnoli ai suoi abitanti e alla città di Napoli: andiamo avanti con impegno, nella consapevolezza che c’è ancora tanto da fare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento