Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bomba contro Sorbillo, la Commissione Antimafia: "Segno di debolezza dei clan"

 

Poco più di una visita di cortesia quella di Nicola Morra, presidente della Commissione parlamentare Antimafia, alla Procura di Napoli. Il deputato grillino si è limitato a offrire la sua solidarietà a Gino Sorbillo dopo l'esplosione di una bomba davanti alla sua storica pizzeria e a chi è stato coinvolto nelle otto recenti deflagrazioni ad Afragola. 

"Il Parlamento non resterà a guardare - ha affermato Morra - bisogna partire dal fatto che negli ultimi decenni, in alcuni territori lo Stato ha lasciato spazio all'Antistato, che ha offerto ciò di cui la popolazione aveva bisogno. Sono qui per testimoniare la mia vicinanza a chi, in questo momento, sta indagando sugli episodi recenti". 

Di certo, la mediaticità di un personaggio come Gino Sorbillo ha accentuato il clamore sull'avvertimento della scorsa notte: "Saremmo stupidi a sostenere il contrario - ha proseguito il presidente della Commissione - ma dobbiamo fare tutti un esercizio per rendere uguali coloro che dicono no alla malavita organizzata e subiscono aggressioni del genere". 

Sulle dinamiche criminali che hanno portato alla bomba davanti alla pizzeria, Morra non si sbilancia, ma avanza un'ipotesi: "Quando questi episodi si susseguono con tale frequenza, vuol dire che la malavita ha bisogno di manifestare la sua esistenza, è un segno di debolezza. A noi, il compito di fronteggiare questa emergenza, aiutando la parte sana di questa magnifica città". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento