Rione San Gaetano, terrore all'alba: prima una bomba carta e poi una stesa

Gli autori dei due episodi, a pochissima distanza l'uno dall'altro, sono secondo i carabinieri gli stessi. Indagano i militari di Secondigliano

Foto e video di Massimo Romano

Un ordigno, secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri una bomba carta, è stato fatto esplodere stamane nel rione San Gaetano, in via Teano isolato 8, all’ingresso di una palazzina.

La deflagrazione, avvenuta intorno alle 4, ha danneggiato alcuni scalini e la facciata del palazzo, oltre che sei auto parcheggiate poco distante.

Con ogni probabilità le stesse persone - in sella ad uno scooter - hanno esploso, pochi minuti dopo, circa 50 colpi di pistola in aria nella vicina via Vittorio Veneto.

Sul posto sono rapidamente giunti i carabinieri di Secondigliano che stanno indagando per risalire agli autori dell'avvertimento e della stesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

  • Igiene orale e difese immunitarie: qual è la connessione?

  • Coronavirus, il bel gesto del portiere napoletano Sepe: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

Torna su
NapoliToday è in caricamento