American Laundry, operai bloccano la Galleria Vittoria: scontri con la polizia

È finito con l'intervento delle forze dell'ordine il sit-in di protesta dei dipendenti dell'azienda di Melito. Stanno protestando da mesi contro possibili tagli al personale

La manifestazione

I lavoratori dell'American Laundry hanno, stamane, inscenato un sit-in di protesta all'entrata della Galleria Vittoria. Si sono verificati anche scontri con le forze dell'ordine, che hanno spostato di forza alcuni manifestanti sedutisi a terra.

Sono circa 30 gli operai che – molti dei quali indossando un camice bianco – avevano bloccato le auto in transito, con pesanti ripercussioni sul traffico già particolarmente intenso della zona.

IL VIDEO DEGLI SCONTRI

Sul posto si è dopo pochi minuti recata la polizia, che ha garantito il transito veicolare nella direzione del Porto. Alcuni manifestanti, tra cui due donne, sono stati trascinati via nonostante il loro tentativo di stendersi sull'asfalto, mentre in due sono stati fatti salire su una camionetta della polizia giunta sul posto. Sul luogo anche un'ambulanza.

I dipendenti dell'azienda protestano perché temono ingenti tagli al personale dopo che American Laundry ha perso l'appalto delle forniture ospedaliere. Avevano già ieri manifestato all'esterno del Duomo cittadino in occasione della festa del Santo patrono di Napoli.

"I Cobas del Cardarelli - fanno sapere i sindacalisti - condannano le aggressioni ai lavoratori che scioperavano per un diritto sancito dalla costituzione! Il diritto al salario e al lavoro!".

La manifestazione al Duomo e la richiesta alla Regione

"Con il cambio dell'appalto e l'ingresso della nuova ditta – aveva dichiarato ieri all'esterno del Duomo di Napoli Rosario Romano, uno dei manifestanti – temiamo che solo 60 dei 232 lavoratori vengano assorbiti, cioè coloro che lavorano all'interno degli ospedali".

"Bisogna mettere in moto il sistema di ammortizzatori sociali – aveva aggiunto in conclusione – e abbiamo chiesto un incontro all'assessore al Lavoro della Regione Sonia Palmeri, stiamo aspettando una risposta da quasi due mesi".

Le precedenti proteste

I dipendenti della società di Melito che gestisce la lavanderia degli ospedali dell’Asl Napoli 1 e che lo scorso maggio si erano resi protagonisti della "mancanza di lenzuola" al Cardarelli, negli scorsi giorni avevano anche occupato pochi giorni fa il tetto dell'ospedale e organizzato un blocco stradale all'esterno della struttura ospedaliera.

La protesta al Cardarelli

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento