Blitz nelle "case celesti": scoperti vari sistemi a scomparsa per lo spaccio di droga

Nello specifico, i poliziotti sono riusciti ad individuare i cosiddetti “sistemi”, ossia dei congegni ideati con dei cassetti metallici a scomparsa, all’interno dei quali gli spacciatori nascondono la droga

La Polizia di Stato ha condotto una importante operazione antidroga, volta a smantellare una grande “piazza di spaccio” all’interno dell’edilizia conosciuta come le “case celesti” in Via Limitone di Arzano.

Gli agenti del Commissariato di Polizia di Secondigliano, con il prezioso contributo di Kira, uno splendido esemplare di pastore tedesco della sezione Cinofili dell’U.P.G. e con l’ausilio della squadra Tagliatori dei Vigili del Fuoco, hanno smantellato una fiorente “piazza di spaccio” di cocaina ed eroina.

Nello specifico, i poliziotti sono riusciti ad individuare i cosiddetti “sistemi”, ossia dei congegni ideati con dei cassetti metallici a scomparsa, all’interno dei quali gli spacciatori nascondono la droga.

L’edilizia delle case celesti, composta da vari corpi di fabbrica, è sotto l’influenza criminale del clan Di Marino che, con il sodalizio Vanella Grassi-S.Pietro, gestiscono l’illecito mercato dello spaccio di droga.

Nel corso dell’operazione, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato, in più isolati, oltre 200 dosi di cocaina ed eroina già confezionata, nonchè eroina e cocaina allo stato puro e circa 800 grammi di sostanza da taglio.

La droga, una volta tagliata, sarebbe stata utile al confezionamento di oltre 1000 dosi, per un valore di mercato che si aggira intorno ai 40mila euro.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento