menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Biblioteca dei Girolamini, condannato l'ex direttore De Caro a 7 anni

Il 26 marzo prossimo comincerà l'udienza preliminare al termine della quale il gip deciderà sul rinvio a giudizio di De Caro e altri 13 imputati per il reato di associazione a delinquere

Marino Massimo De Caro

L'ex direttore della biblioteca dei Girolamini, nel centro antico di Napoli, Marino Massimo De Caro é stato condannato a 7 anni di reclusione e all'interdizione perpetua dai pubblici uffici al termine del processo con rito abbreviato per la sottrazione di centinaia volumi. La sentenza é stata emessa dal gup Egle Pilla. Per De Caro l'accusa aveva chiesto dieci anni. Condannati anche gli altri cinque imputati: cinque anni e quattro mesi e interdizione perpetua dai pubblici uffici per Viktoriya Pavlovsky; quattro anni e otto mesi e interdizione per cinque anni dai pubblici uffici per Alejandro Cabello e Mirko Camuri; due anni e otto mesi per Paola Lorena Weigandt e Federico Roncoletti.

I sei sono stati riconosciuti colpevoli del reato di peculato per aver sottratto circa duemila volumi dalla storica biblioteca, non tutti ancora recuperati. Le indagini sono state coordinate dal procuratore aggiunto Giovanni Melillo e dai sostituti Michele Fini, Antonella Serio e Ilaria Sasso del Verme. Il 26 marzo prossimo comincerà l'udienza preliminare al termine della quale il gip deciderà sul rinvio a giudizio di De Caro e altri 13 imputati per il reato di associazione a delinquere. Il gip Egle Pilla ha stabilito una provvisionale di 10mila euro al Comune di Napoli, che si è costituito parte civile.

La sentenza è stata emessa a conclusione dell'udienza durante la quale sono intervenuti i legali di De Caro, gli avvocati Leo Mercurio, Ester Siracusa e Grazia Volo. (Ansa)

Potrebbe interessarti

Commenti

    Più letti della settimana

    • Cronaca

      Agguato in via Catone: muore in ospedale un 37enne

    • Cronaca

      Stefano, la telefonata alla fidanzata dopo l'incidente: "Sto bene". Poi la fine

    • Cronaca

      Tutti i dettagli dell'arresto di Ciro Nappo

    • Cronaca

      Carla Caiazzo, lacrime e dolore: la toccante intervista a "I Fatti Vostri"

    Torna su