Battitura di protesta a Poggiorale per l'amnistia: tra le strade vuote solo i rumori dal carcere

Flash mob di protesta dei detenuti della casa circondariale dovuto alla loro particolare esposizione al Covid-19

Nel carcere di Poggioreale si è verificata stasera una "battitura" di protesta. Pentole, piatti e posate hanno risuonato contro le cancellate delle sbarre dalle 18, per circa 20 minuti.

Un frastuono che si è chiaramente sentito nella zona circostante, soprattutto date le strade silenziose e vuote a causa delle misure anti Covid-19.

L'obiettivo è chiedere ancora una volta amnistia e indulto, data la loro particolare condizione che potrebbe esporli maggiormente al contagio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da stamane intanto il personale della polizia penitenziaria era in stato di allerta, per l'eventualità di tensioni che non si sono fortunatamente verificate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento