Barista di Aosta disse "nel mio locale no ai napoletani": per i pm non è reato

Negò agli avventori la partita Milan-Napoli. La vicenda, del 26 gennaio scorso, portò un cliente di Caserta a sporgere querela

Immagine d'archivio (Ansa)

La richiesta al giudice di pace del viceprocuratore onorario di Aosta, Sara Pezzetto, è stata di archiviare l'indagine per diffamazione a carico di un barista di Courmayeur che avrebbe detto "i napoletani sono tutti ladri".

La vicenda finita in tribunale risale al 26 gennaio scorso. L'uomo si sarebbe rifiutato di trasmettere nel bar delle Guide di Courmayeur la partita Milan-Napoli dicendo, ad un cliente che gliel'aveva chiesta, "non mi piacciono i napoletani perché sono tutti ladri". L'avventore, accompagnati fuori dal bar i figli, rientrò sentendosi dire che "non gli piacevano i napoletani perché sono tutti ladri, perché quando ci sono dei napoletani nel locale fanno sempre casino e spesso rubano i soldi dalla cassa". "Il locale è mio e nel mio locale i napoletani non li voglio", concluse il gestore, da lì la querela da parte del cliente, un 48enne originario di Caserta e residente a Milano.

La vicenda: partita "vietata" ai napoletani in un bar di Courmayeur

Secondo la procura di Aosta non si è trattato da parte del gestore del bar di un comportamento diffamatorio, questo poiché l'offeso era presente. Per i magistrati non era neanche ingiuria, reato comunque depenalizzato, e - per una sentenza della Cassazione - non si configura nemmeno "odio razziale o etnico", dato che mancherebbe un "sentimento idoneo a determinare il concreto pericolo di comportamenti discriminatori".

Potrebbe interessarti

  • Capri, in vendita casa da sogno con meravigliosa vista sul Golfo

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Ogni quanto bisogna lavare le lenzuola e perché

  • Il fiore delle streghe: come riconoscere la pianta assassina e perché è pericolosissima

I più letti della settimana

  • Presunto furto in autogrill per la moglie di Gianni Nazzaro: arrestata

  • Lutto nel mondo di Un Posto al Sole, addio alla "madre" di Giulia Poggi

  • Tony Colombo elogia i piatti preparati dalla moglie Tina: "Donne italiane, curate i vostri mariti"

  • Colpo di scena: il Chelsea prova a convincere Sarri a restare a Londra

  • Il noto attore di Un Posto al Sole schiaffeggiato alla fermata del bus: il racconto

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 17 al 21 giugno

Torna su
NapoliToday è in caricamento