Dieci euro facsimile per ingannare i cambiavaluta automatici: scoperta banda

I carabinieri di Sorrento hanno eseguito sette misure cautelari emesse dal gip di Torre Annunziata

Concorso in contraffazione e furto aggravato. Sono le accuse a carico di una banda che avrebbe, a Sorrento, messo in piedi una produzione di banconote facsimile da 10 euro.

I carabinieri di Sorrento hanno eseguito 7 misure cautelari - 4 agli arresti domiciliari e 3 con obbligo della firma - emesse dal gip di Torre Annunziata. In arresto due donne e due uomini, tutti tra i 25 e i 37 anni.

Nell'operazione sono stati sequestrati migliaia di biglietti artefatti. Le banconote riuscivano ad ingannare i cambia valuta automatici.

Il metodo era quello di fingersi una tranquilla comitiva in vacanza, con a seguito minori, poi individuare qualcuno dei tanti centri cambia valuta o esercizi commerciali dotati di distributori, quindi procedere all'"assalto" in orari sicuri (in tarda serata o all'alba).

La scritta "facsimile" sui soldi serviva ad evitare problemi in caso di controlli, ma il denaro aveva le caratteristiche tecniche utili ad ingannare i controlli delle macchinette.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proseguono le indagini per individuare quali fossero i canali di produzione e approvvigionamento dei biglietti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

Torna su
NapoliToday è in caricamento