Violenza sessuale ai danni di una bambina rom: c'è un fermo

La piccola è stata ricoverata al Santobono e poi trasferita al Policlinico. Secondo le prime risultanze mediche la violenza sarebbe confermata

Una bambina di quattro anni, rom, è stata ricoverata due giorni fa presso l’ospedale Santobono. La madre ha denunciato che era stata vittima di un abuso sessuale da parte di un componente della famiglia, abuso pare verificato dai sanitari. La piccola è poi stata trasportata al Policlinico per ulteriori e più approfonditi accertamenti mentre le forze dell’ordine hanno fermato il presunto colpevole.
A confermare la vicenda è il direttore dell’ospedale pediatrico partenopeo, Anna Maria Minicucci.

“Si tratta di un episodio disumano – ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione Sanità – del quale seguiremo da vicino tutti gli sviluppi fino a quando l’orco non sarà condannato in maniera esemplare. La violenza contro le donne è sempre inaccettabile e richiede risposte immediate da parte di magistratura e forze dell’ordine. Quando la vittima è una bimba di pochi anni assume una gravità tale da meritare il massimo della pena che può essere comminata alla bestia che ha potuto compiere un simile atto. Faremo di tutto per mantenere accesi i riflettori su questa vicenda fino alla sua conclusione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

Torna su
NapoliToday è in caricamento