Rapisce bambina dalla casa famiglia: è caccia a una donna

Ha perso la potestà genitoriale e poteva vedere la figlia una volta a settimana

Non ha accettato che le fosse stata tolta sua figlia. Così ha deciso di recarsi nella casa famiglia dove era ospite è l'ha portata via. La città di Meta è sotto assedio da questa mattina intorno alle dieci quando una donna ha portato via sua figlia di tre anni dalla casa famiglia dove era ospitata. La donna ha perso la potestà genitoriale su disposizione del tribunale per i Minorenni di Napoli e poteva vedere la piccola sono una volta a settimana.

Il momento del rapimento

Questa mattina però ha sfruttato un attimo di distrazione degli assistenti sociali e ha portato via la bambina facendo perdere le sue tracce. Immediatamente i carabinieri si sono messi sulle sue tracce disponendo una serie di posti di blocco in città e lungo la statale sorrentina 145. L'intera città viene setacciata palmo a palmo dai militari che vogliono arrivare prima possibile alla piccola.

Potrebbe interessarti

  • Filumena Marturano è veramente esistita e abitava in Vico San Liborio

  • Tartarughe d'acqua: fuorilegge dal 31 agosto

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • Smettere di fumare: tutti possono farlo. Ecco come

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Via libera al più grande centro commerciale del Sud: ecco il Maximall Pompeii

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

Torna su
NapoliToday è in caricamento