Assalto delle baby gang: un piano per la protezione degli alberghi

L'episodio accaduto al Renaissance Naples Hotel Mediterraneo ha messo in luce l'esigenza di un maggior presidio da parte delle forze dell'ordine

Hotel Mediterraneo

L’assalto della baby gang al Renaissance Naples Hotel Mediterraneo e la denuncia del presidente di Federalberghi Napoli Salvatore Naldi ha posto in agenda un tema serio e preoccupante quello del mancato controllo del territorio.

In realtà le forze dell’ordine, polizia, carabinieri, baschi verdi della Finanza e polizia municipale, come segnalato da Giuseppe Crimaldi sul Mattino, si alternano nei compiti di prevenzione e repressione, seguendo i dettami della Prefettura.

La città è divisa in vari quartieri controllati da carabinieri o polizia che presidiano le zone maggiormente a rischio. Capitolo a parte invece merita la videosorveglianza che risulta carente sulle strade cittadine, visto che una telecamera su tre risulta non funzionante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

  • L'Amica Geniale 2, le anticipazioni sugli episodi 3 e 4

  • Coronavirus, è epidemia sulla Diamond Princess: tornano a casa i campani a bordo

Torna su
NapoliToday è in caricamento