Auto bruciata, Clementino sarà riascoltato: le indagini della Procura

L'artista su Fb: "Non sono abituato a stare zitto, piuttosto mi faccio ammazzare. E poi: "Non ho debiti con nessuno e non ho mai fatto male a nessuno, quindi mi chiedo perché?"

Un caso che tiene banco da 48 ore. Si tratta dell'auto bruciata nel napoletano al rapper Clementino. Paolo Mancuso, il capo della Procura di Nola, segue personalmente la vicenda e ha ascoltato la versione dell'artista.

A Casamarciano, vicino al piccolo Comune di Camposano, di auto ne hanno incendiate due nel giro di poche settimane, ma ad essere stati colpiti sono il sindaco ed un consigliere.

LA VICENDA - "Non sono abituato a stare zitto, piuttosto mi faccio ammazzare...": cosi su Facebook Clementino, avanzando l'ipotesi di ritorsione. "Non ho debiti con nessuno e non ho mai fatto male a nessuno e quindi mi chiedo perché? Forse perché non ho fatto qualche collaborazione musicale a qualcuno? Può essere. Cosa devo fare? Devo andare ad abitare lontano per scappare da questa giungla? Questo è il ringraziamento per aver sempre cantato in nome del mio popolo, per aver rappresentato il disagio della mia città attraverso la musica (e anche tra qualche giorno a Sanremo)". Quanto al palco dell'Ariston, a partire dal prossimo 9 febbraio, Clementino salirà per la prima volta con il brano "Quando sono lontano", dedicato ai nuovi emigranti del sud e al legame con la terra d'origine.

IL RINGRAZIAMENTO AI FAN - "Sto leggendo i vostri commenti ... Grazie per l'affetto dimostrato!!! Mi fate sentire un Leone !! Da domani si ricomincia a cantare e a parlare solo di musica ! Buonanotte Guagliù !!!!!!!": così, poche ore fa, Clementino sui social.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio al Vomero a due passi dalla tangenziale: sgomberati due edifici

  • Posillipo

    Diciasettenne violentata a Marechiaro: l'agghiacciante racconto della vittima

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale in Costiera sorrentina: muore un 20enne

  • Economia

    Trasporti, lo sciopero: Linea 1 a singhiozzo e funicolari chiuse

I più letti della settimana

  • Tragedia al mare: giovane mamma annega tentando di salvare due bambini

  • Morto Davide Cincotti: l'imprenditore napoletano era tra i più ricchi d'Italia

  • "Miracolo" sul Vesuvio: ritrovati tre cuccioli scampati alle fiamme

  • Maxi incendio al Vomero: aria irrespirabile in tutto il quartiere

  • Incendio a Posillipo, tre persone salvate dalle fiamme

  • Giugliano, incendio nei pressi di un centro commerciale: enorme nube nera

Torna su
NapoliToday è in caricamento