Strage di Monteforte Irpino: la Federico II dedica un'aula a Silvana Del Giudice

Inaugurazione il 9 ottobre, presso il dipartimento di Scienze Politiche a partire dalle 15.00. La ragazza, studentessa della facoltà, è una delle 40 vittime del tragico incidente del 28 luglio 2013

Silvana Del Giudice

Sarà inaugurata domani, 9 ottobre, alle 15.00, presso il dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II (via Rodinò 22), un'aula studio dedicata a Silvana Del Giudice, studentessa della facoltà e vittima dell’incidente nei pressi di Monteforte Irpino del 28 luglio del 2013, in cui persero la vita quaranta persone.

L’inaugurazione dell’aula, organizzata dagli organi di Dipartimento dopo la raccolta firme portata avanti dall’associazione studentesca “Viviunina” e supportata dalle altre realtà associative presenti nel dipartimento, ha come obiettivo quello di ricordare la normalità di una studentessa come le tante che frequentano la facoltà stessa.

Saranno presenti il direttore del dipartimento di Scienze Politiche, Marco Musella, il rettore della Federico II, Massimo Manfredi ed il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia.

«Dopo tanti sforzi siamo riusciti, anche insieme alle altre associazioni presenti nel dipartimento, a veicolare una proposta che consegna il giusto tributo alla normalità di una studentessa come Silvana e come tantissime altre che formano l’anima e la spina dorsale di questa facoltà. Per la nostra associazione e per l’intero dipartimento è un motivo di soddisfazione, visto che è la prima volta che un’aula non viene dedicata ad un personaggio illustre ma ad una studentessa» spiega la dott. Mirella Secondulfo, presidente di Viviunina.

Durante l’inaugurazione verrà presentata la targa commemorativa in onore di Silvana Del Giudice.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento