Scampia celebra Fabrizio De André: l'Auditorium intitolato al grande artista

L'evento si terrà mercoledì 30 marzo. Madrina d'eccezione Dori Ghezzi che trascorrerà l'intera giornata a Napoli

Questa mattina l'Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, ha presentato l'evento che si terrà mercoledì 30 marzo dal titolo "Scampia fa rima con musica e poesia. Scampia celebra Fabrizio De André" in occasione della intitolazione dell'Auditorium al grande artista.

Madrina d'eccezione Dori Ghezzi che trascorrerà l'intera giornata a Napoli, visitando il quartiere e partecipando alla cerimonia che avrà luogo dalle 11.30 e al concerto serale delle 20.00. La manifestazione è stata organizzata dall'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli in stretta collaborazione con la VIII Municipalità.

Nel corso della Cerimonia di intitolazione interverranno il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, l'Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, il Presidente della VIII Municipalità, Angelo Pisani e Dori Ghezzi alla quale il coro delle scuole di Scampia dedicherà un'esibizione canora a cura del M° Domenico Cozzolino; gli istituti scolastici coinvolti dalla Municipalità sono: Vittorio Veneto, Galileo Ferraris, Tasso San Gaetano, Ilaria Alpi, Giovanni XXIII Aliotta, Pertini Don Guanella, Melissa Basso, Virgilio IV. La giornata terminerà con un concerto serale a ingresso gratuito per la cittadinanza (fino a esaurimento posti) a cura di Daniele Sanzone e Ciro Corona in rappresentanza del quartiere, rispettivamente autore e voce della rock band ‘A 67 e Presidente della Cooperativa Fondo Rustico A. Lamberti.

Sul palco del concerto si alterneranno artisti legati al quartiere Scampia e a De Andrè, con la conduzione di Gianni Simioli: O'Rom, Arrevuoto e Maurizio Capone, Concerto Musicale Speranza – Pino Ciccarelli, Manuele Cerullo con le sue poesie, La Maschera, Letti Sfatti, Maldestro, Raiz e Mesolella.

"L'intitolazione a Fabrizio dell'Auditorium di Scampia assume ai miei occhi un significato particolare - ha commentato Dori Ghezzi - È la conferma del profondo e reciproco affetto tra la meravigliosa città di Napoli e Fabrizio, suo figlio adottivo. Ma l'augurio più grande è che questo teatro sia per tutti i giovani, e non solo, di Scampia, un luogo di incontro, di condivisione e di cultura. È per me motivo di grande orgoglio e gioia poter essere presente all'inaugurazione e ringrazio il Sindaco Luigi de Magistris e il Comune di Napoli per avermi dato l'opportunità di partecipare a questa giornata speciale, che resterà per me indimenticabile".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Nelle ultime settimane il nome di Fabrizio De Andrè è molto in voga. Volevo solo dire che da qualche settimana l'ex Parco Allocca di Castel Volturno è diventato Parco Faber, su proposta del Sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo, essendo il Comune di Castel Volturno proprietario di 34 villette, beni confiscati alla camorra, su un totale di 54 villette, il tutto in una assemblea condominiale dove ha presenziato il Sindaco con altri proprietari. Speriamo in una visita di Dori Ghezzi.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Undici rapine di rolex, arrestato 32enne in trasferta a Torino: il complice morì in un incidente

  • Politica

    Anm, è scontro Comune-Regione: Palazzo San Giacomo replica a De Luca

  • Cronaca

    I Sequino erano pronti ad una stesa: materiale scoperto e sequestrato dai carabinieri

  • Cronaca

    Guerra di camorra a Poggiomarino, risolto un omicidio del 2001

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni (giorno per giorno) dal 18 al 22 febbraio

  • La camorra a Napoli e provincia: tutti i clan. “Comandano i giovani”

  • Maxi incendio a Casoria, colonna di fumo visibile anche a Napoli

  • Reflusso gastroesofageo, cosa mangiare e cosa evitare: i consigli

  • Serena Rossi si commuove a Domenica In: proposta di matrimonio in diretta tv

  • "Mio figlio di 9 anni agganciato da un pedofilo": la storia del neomelodico Torri

Torna su
NapoliToday è in caricamento