Cagnolina lanciata per aria e ferita, ora cerca una famiglia che l'adotti

L'appello dei volontari del Rifugio "La Fenice" che hanno denunciato la vicenda e si sono presi cura della piccola Atena. Tutte le informazione per adottarla

Atena, la cagnolina salvata @ Rifugio La Fenice

Atena è una dolcissima meticcia di meno di un anno che ha vissuto una bruttissima esperienza. E' stata letteralmente lanciata in aria come fosse un sacco pieno di rifiuti e per questo ha riportato una lesione ad una zampa, fortunatamente già in via di guarigione.

A ritrovarla e a denunciare (anche con un video su Facebook che immortala la vicenda) il disumano gesto, sono stati i volontari del Rifugio "La Fenice" a Ponticelli. Adesso, la piccola Atena cerca casa e qualcuno che se ne prenda davvero cura.

L'APPELLO: "Ci stiamo adoperando - scrivono i volontari su Facebook - per rintracciare i responsabili di questo vile gesto, che è solo l’ennesimo di una lunga serie, nel frattempo cerchiamo una famiglia a questo splendore, che abbiamo chiamato Atena, come la dea della giustizia, perche giustizia è ciò che chiediamo per lei. Atena si trova a Napoli, verrà affidata previo colloquio pre-affido e firma del modulo di adozione, miocrochippata e sterilizzata". Per informazioni : Melina 3495850214 (ore 9-18) adlarifugiolafenice@libero.it

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Morto durante il viaggio di nozze, la moglie: "Non inviate più soldi"

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Dramma in vacanza a Mykonos, muore napoletano di 22 anni

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

Torna su
NapoliToday è in caricamento