Minaccia di morte la moglie davanti ai 3 figli, arrestato

Un 42enne già noto alle forze dell'ordine ha raggiunto la moglie nella sua abitazione e, dopo averla intimidita con messaggi sul telefono, l'ha minacciata di morte anche davanti ai Carabinieri

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ischia hanno arrestato per atti persecutori e maltrattamenti in famiglia un 42enne di Forio già noto alle forze dell’ordine.

E’ successo questa notte quando la moglie ha chiamato i Carabinieri perché lui era entrato in casa e la stava minacciando di morte davanti ai loro tre bambini. 

L’uomo era stato già arrestato ad agosto ed in quella circostanza era stato allontanato dalla casa familiare. Nonostante la misura cautelare, però, ieri sera è entrato nell’abitazione ed ha continuato a minacciare la donna, dopo che aveva iniziato a farlo in chat già dalla mattina; ha continuato persino davanti ai Carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari lo hanno bloccato e condotto in caserma. Poi, raccolte la denuncia della signora e le testimonianze di vicini e parenti, lo hanno tratto in arresto. Adesso è nel carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento